<%@LANGUAGE="VBSCRIPT" CODEPAGE="1252"%> Antincendio Tolentino: Normative Idranti
 

NORMATIVE > NORMATIVE IDRANTI

 

UNI EN 671-1 aprile 2003 - Sistemi fissi di estinzione incendi. Sistemi equipaggiati con tubazioni. Naspi antincendio con tubazioni semirigide.
La norma specifica i requisiti ed i metodi di prova per la costruzione e la funzionalità dei naspi antincendio con tubazioni semirigide. La bobina deve ruota re attorno ad un perno. La bobina è composta da due circolari di diametro massimo non maggiore di 800 mm collega" da settori interni o da un tamburo di diametro minimo non minore di 200 mm per le tubazioni da 19 mm e 25 mm, e non minore di 280 mm per le tubazioni da 33 mm. Il colore dei dischi della bobina deve essere rosso.
La rotazione della bobina deve arrestarsi nel limite di un giro quando il naspo è sottoposto alla prova di frenatura dinamica. La lunghezza elementare non deve superare i 30 metri. La tubazione deve essere dotata all'estremità di una lancia erogatrice che permetta le seguenti regolazioni del getto: chiusura getto. e getto frazionato e/o getto pieno. Il portello della cassetta deve poter aprirsi di circa 1800 per permettere lo srotolamento della tubazione in ogni direzione.

UNI EN 671-2 aprile 2003 - Sistemi fissi di estinzione incendi.
Sistemi equipaggiati con tubazioni.
Idranti a muro con tubazioni flessibili.

La norma specifica i requisiti ed i metodi di prova per la costruzione e la funzionalità degli idranti a muro con tubazioni flessibili.
La tubazione deve essere appiattibile, il diametro nominale della tubazione non deve essere maggiore di 52 mm. la lunghezza elementare di tubazione non deve essere maggiore di 20 metri.
La tubazione deve essere dotata all'estremità di una lancia erogatrice che permetta le seguenti regolazioni del getto: chiusura getto, e getto frazionato, e/o getto pieno.
La valvola di intercettazione deve essere posizionata in modo tale che ci siano almeno 35 mm tra ogni Iato della cassetta ed il diametro esterno del volantino, sia in posizione di apertura totale che di chiusura.
Le cassette devono essere munite di portello e possono essere chiuse con una serratura.
Le cassette dotate di serratura devono essere provviste di un dispositivo di apertura d'emergenza che può essere protetto solo con materiali frangibili e trasparenti.
Un dispositivo di apertura deve essere previsto per permettere l'ispezione periodica e la manutenzione. Il dispositivo di apertura deve prevedere la possibilità di essere munito di sigillo di sicurezza.
Resistenza alla corrosione di parti rivestite: deve superare la prova di 240 ore in nebbia salina come specificato nella ISO 9227.
Il colore del supporto (sella salva manichetta) della tubazione deve essere rosso.

UNI EN 671-3 Sistemi fissi di estinzione incendi: sistemi equipaggiati con tubazioni. Manutenzione dei naspi antincendio con tubazioni semirigide ed idranti a muro con tubazioni flessibili.
Controllo e verifica annuale, eseguiti da persona competente alla pressione di rete.
Ogni 5 anni tutte le tubazioni devono essere sottoposte alla massima pressione di esercizio come specificato nelle norme 671-1 e/o 671-2 (12 bar per un minuto primo).

UNI 10779 maggio 2002 - Impianti di estinzione incendi. Reti di idranti. Progettazione, installazione ed esercizio.
La norma specifica i requisiti minimi da soddisfare nella progettazione, installazione, ed esercizio degli impianti idrici antincendio permanentemente in pressione, destinati all'alimentazione di idranti e naspi antincendio.
Gli idranti a colonna soprassuolo devono essere conformi alla UNI 9485.
Per ciascun idrante deve essere prevista almeno una dotazione. ubicata in prossimità dell'idrante. in apposita cassetta di contenimento. di una lunghezza normalizzata di tubazione flessibile, completa di raccordi e lancia di erogazione.
Gli idranti sottosuolo devono essere conformi alla UNI 9486.
Gli idranti a muro devono essere conformi alla UNI EN 671-2.
I naspi devono essere conformi alla UNI EN 671-1.
Le tubazioni flessibili devono essere conformi alla UNI EN 9487.
Per raccordi ed attacchi UNI 804, 805, 807, 808, 810, 7421.
Le legature devono essere conformi alla UNI 7422.

Gazzetta Ufficiale n° 95 del 23 aprile 2004
Nella Gazzetta Ufficiale n° 95 del 23 aprile 2004 il Ministero delle Attività Produttive ha recepito le norme armonizzate europee relative ai sistemi equipaggiati con tubazioni e ha dato attuazione anche in Italia alla direttiva 89/106/CEE, (CPD, direttiva sui prodotti da costruzione).
L'ampia gamma di prodotti certificati e marcati CE, si raggruppano in due famiglie:
- Famiglia 1 "Naspi antincendio manuali orientabili", rispondente ai requisiti previsti dalla UNI EN 671/1 :2003
- Famiglia 2 "Idranti a muro tipo 2", rispondente ai requisiti previsti dalla UNI EN 671/2:2003


ALTRI RIFERIMENTI NORMATIVI - REQUISITI DEI PRODOTTI

UNI 804 luglio 1975 - Apparecchiature per estinzione incendi.
Raccordi per tubazioni flessibili.

UNI 7422 luglio 1975 - Apparecchiature per estinzione incendi.
Requisiti delle legature per tubazioni flessibili.

UNI 9485 aprile 1989 - Apparecchiature per estinzione incendi.
Idranti a colonna soprassuolo di ghisa.

UNI 9486 aprile 1989 - Apparecchiature per estinzione incendi.
Idranti sottosuolo di ghisa.

UNI 9487 aprile 1989 - Apparecchiature per estinzione incendi.
Tubazioni flessibili antincendio di DN 45 e 70 per pressioni di esercizio fino a 1,2 MPa. (12 bar).

EN 14540 - 2004 - Tubazioni Antincendio
Tubazioni appiattibili per impianti fissi.

EN694 - 2001 - Tubazioni Antincendio
Tubazioni semirigide per impianti fissi.

UNI 9488 aprile 1989 - Apparecchiature per estinzione incendi. Tubazioni semirigide di DN 20 e 25 per naspi antincendio.

UNI 1993 aprile 1989 - Lotta contro l'incendio. Liquidi schiumogeni a bassa espansione.